Bail-in dal 1° Gennaio 2016

Bail-in dal 1° Gennaio 2016

Dal 1° gennaio 2016, sarà operativo il meccanismo di il prelievo forzoso dai conti correnti degli italiani in caso di fallimento di una banca.

Si tratta di una direttiva UE recepita recentemente dal Governo italiano e che entrerà in vigore a partire dal 2016.

Come funziona il prelievo forzoso dai conti correnti  o bail-in:

  1. Nel caso di fallimenti di una Banca, come quello che é accaduto per la Banca Marche, non ci saranno più ‘aiuti dallo stato’ come ci sono stati finora. Anche questo decreto salva-banche ha tenuto conto di questa raccomandazione della UE e non ha aiutato le 4 banche italiane fallite con soldi pubblici, ma sono stati dei soldi di banche private a salvarle, nonchè un provvedimento che ha azzerato il valore di tutte le azioni e parte delle obbligazioni.
  2. Innanzitutto saranno le azioni della Banca fallita a non valere più niente, quindi gli azionisti saranno i più esposti.
  3. Quindi si procederà alle obbligazioni legate alle azioni
  4. Quindi se questo tipo mdi manovre non dovessero bastare, si passerà ai conti correnti.
  5. Fermo restando che i conti correnti sotto ai 100.000 euro non potranno essere toccati, quelli superiori invece potranno essere decurtati dei soldi per aiutare a risanare i debiti della banca.

In quale misura?

Non é dato sapere, saranno i vertici della banca a decidere, in concerto con le autorità bancarie del Nostro paese, ma ormai il Bail-In é realtà

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...