Bail-in dal 1° Gennaio 2016

Bail-in dal 1° Gennaio 2016

Dal 1° gennaio 2016, sarà operativo il meccanismo di bail-in, il prelievo forzoso dai conti correnti degli italiani in caso di fallimento di una banca.

Si tratta di una direttiva UE recepita recentemente dal Governo italiano e che entrerà in vigore a partire dal 2016.

Come funziona il prelievo forzoso dai conti correnti  o bail-in:

  1. Nel caso di fallimenti di una Banca, come quello che é accaduto per la Banca Marche, non ci saranno più ‘aiuti dallo stato’ come ci sono stati finora. Anche questo decreto salva-banche ha tenuto conto di questa raccomandazione della UE e non ha aiutato le 4 banche italiane fallite con soldi pubblici, ma sono stati dei soldi di banche private a salvarle, nonchè un provvedimento che ha azzerato il valore di tutte le azioni e parte delle obbligazioni.
  2. Innanzitutto saranno le azioni della Banca fallita a non valere più niente, quindi gli azionisti saranno i più esposti.
  3. Quindi si procederà alle obbligazioni legate alle azioni
  4. Quindi se questo tipo mdi manovre non dovessero bastare, si passerà ai conti correnti.
  5. Fermo restando che i conti correnti sotto ai 100.000 euro non potranno essere toccati, quelli superiori invece potranno essere decurtati dei soldi per aiutare a risanare i debiti della banca.

In quale misura?

Non é dato sapere, saranno i vertici della banca a decidere, in concerto con le autorità bancarie del Nostro paese, ma ormai il Bail-In é realtà

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...